11 september 2001, Never Forget

Ogni anno l’undici settembre mi viene l’amaro in bocca.
Il ricordo non è solo personale ma anche professionale. Quel giorno ero a lavorare a Bologna, in Mimesis (Gruppo Sistema), la prima web agency in cui mi sono fatto le ossa. Era un giorno come altri e stavo andando nell’ufficio del capo, Carlo Millo.
Passando davanti all’ufficio dei programmatori mi hanno chiamato e mi hanno detto senza preamboli “un attacco terroristico alle Torri Gemelle” così sono entrato ed ho visto le prime immagini.
Sono andato dal capo frastornato, essendoci stato da bambini ed avendo vissuto negli States per tanti, la notizia è stata come una coltellata, prima di sentire che qualcosa sta morendo, guardi la ferita ed osservi attonito il sangue che esce.
Comunico l’evento al capo che mi dice subito, “Impossibile, il mondo non sarà più lo stesso!”
E così è stato per il mio lavoro e per tutto il mondo.

Finanza, nuove tecnologie, internet tutto ha avuto una scossa e non vedere più le Torri Gemelle, non mi fa riconoscere New York come l’ho vista da bambino e come rimarrà per sempre nei miei ricordi.

Never Forget

Potrebbe interessarti: