Come per milioni di persone questa data rimane impressa nella mente.
Ogni volta che ne parlo con un amico, cliente o conoscente è un momento emblematico.
Tutti hanno impresso in mente cosa stavano facendo o da chi l’hanno saputo.
Proprio ieri ero da un mio cliente che mi ha raccontato che stava facendo un lavoro ed ha visto delle persone uscire da un bar parlandone ad alta voce.
Per me è il ricordo di quando ho iniziato il lavoro di web marketing manager presso Mimesis a Bologna, ero in ufficio ed i programmatori della stanza accanto (vanno sempre tenuti staccati dall’ufficio maketing e commerciale) stavano parlando di qualcosa di sconvolgente.
Allora sono accorso ed ho visto le prime immagini delle Torri Gemelle, uno dei somboli di New York e dell’America.
Per me è stato uno squarcio al cuore, come se avesseo attaccato direttamente la mia infanzia passata negli USA.
Non ci potevo credere ma ho subito capito le ripercussioni sull’intero mondo occidentale.
Sono corso dal capo, Carlo Millo, che di primo impatto non ha voluto credere alla notizia.

Ancora provo lo stesso leggero brivido che hai provato anche tu.

Un senso di impotenza dinnanzi a qualcosa di inspiegabile e malvagio.

Sono passati 9 anni e sono cambiate un sacco di situazioni ma mi piace ricordare l’importanza di quel momento in cui tutto si è rimesso in discussione.

Potrebbe interessarti: